L’ARTE DELLA TRASCRIZIONE MAURIZIO BARBORO e CLAUDIO PROIETTI duo pianistico

Data inizio evento: 
Giovedì, 31 Marzo, 2022
Luogo evento: 
Sala “Pietro Sassu” Conservatorio Luigi Canepa

Concerti di Primavera 2022
Giovedì 31 marzo – Sala “Pietro Sassu” Conservatorio Luigi Canepa - ore 21

L’ARTE DELLA TRASCRIZIONE
MAURIZIO BARBORO e CLAUDIO PROIETTI  duo pianistico

evento realizzato in collaborazione con ASSOCIAZIONE CULTURALE INIZIATIVA C.A.M.T MONFERRATO W. A.
 

W. A. MOZART                   Il flauto magico, ouverture
                                                   trascrizione per due pianoforti di F. Busoni

 

S. RACHMANINOV           Fantaisie (Tableaux) op. 5
                                           Barcarolle: Allegretto
                                           La nuit, l’amour: Adagio sostenuto
                                           Les larmes: Largo di molto
                                           Pâques: Allegro maestoso

*****

G. PUCCINI                       Turandot, Atto Primo

                                                 trascrizione per due pianoforti di G. Verlingieri a cent’anni dalla prima stesura dell’originale

 

Giovedì 31 marzo 2022
Ore 11,30 - Sala Guarino del Conservatorio di Musica Luigi Canepa di Sassari

Conferenza del compositore GIANLUCA VERLINGIERI
 

Trascrivere la Turandot per due pianoforti

 

disponibile online

https://meet.google.com/bnj-tvev-kdm

 

 

a cent’anni dalla prima stesura dell’originale 12 Cent’anni fa, nel 1921, Giacomo Puccini faceva ascoltare per la prima volta, al pianoforte, ad alcuni scelti amici ospiti a Torre del Lago, il primo atto della sua nuova opera, Turandot, alla quale stava lavorando dall’anno precedente. Le successive vicende creative, tuttavia, furono molto più tortuose e tormentate e, come si sa, il 29 novembre 1924 il compositore morì lasciando l’opera incompleta. Il tronco da lui compiuto (i primi due atti e metà del terzo) resta comunque uno dei suoi più alti capolavori - forse il più alto – e rappresenta insieme l’ultima testimonianza della grande tradizione dell’opera italiana e uno dei momenti fondamentali del teatro musicale del Novecento. Al suo interno il primo atto è un organismo perfetto. Esso ci dona un’infinita ricchezza di elementi tematici, una costruzione drammaturgica irresistibile, un impeccabile equilibrio formale, un’audace tensione architettonica nella quale Puccini sa unire la sapienza della tradizione con le soluzioni più moderne mutuate, per esempio, dal cinema. Il Primo Atto di Turandot è anche un grande spettacolo al quale concorrono un’orchestra enorme, un coro vastissimo, otto cantanti solisti, schiere di figuranti nei costumi di guardie imperiali, servi del boia, sacerdoti, mandarini, popolani e chi più ne ha più ne metta. È un insieme di accecante bagliore che rischia di mettere in ombra la trama fitta e lucidissima del tessuto compositivo. Proprio quest’ultimo è invece l’unico motore della “scarnificata” trascrizione per due pianoforti, commissionata dal duo Barboro – Proietti e realizzata dal compositore Gianluca Verlingieri con l’autorizzazione di Casa Ricordi. Audacemente essa rinuncia perfino alla parola cantata per puntare dritto all’essenza musicale del dramma nella certezza che la pregnanza della lingua di Puccini sappia raggiungere l’immaginario profondo di ogni ascoltatore
 

MAURIZIO BARBORO Già allievo della insigne pianista Lya De Barberiis presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, dal 1980 collabora come solista con Direttori e Istituzioni sinfoniche di tutta Europa, America e Asia. Si dedica intensamente alla musica cameristica come componente del Quartetto Pianistico Italiano, dell’ Ensemble “De Giardini”, in Duo pianistico con Claudio Proietti e collaborando frequentemente con artisti dalla carriera internazionale quali il flautista Maxence Larrieu, i violinisti Aiman Musakhajayeva e Gernot Winischhofer, i violoncellisti Umberto Clerici, David Starkweather e Vashti Hunter. E’ dedicatario di opere di compositori americani contemporanei. Titolare della Cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio “Paganini” di Genova e docente presso i corsi estivi di perfezionamento di Sale San Giovanni (CN), tiene masterclass presso Accademie e Conservatori americani. È direttore artistico del Concorso Internazionale “Premio Franz Schubert”, dell’Associazione “Alfredo Casella” e dell’Orchestra da Camera “Felice De Giardini”. Ha registrato, ottenendo sempre lusinghieri apprezzamenti dalla critica specializzata, l’integrale dei Concerti per Pianoforte e Orchestra di Shostakovich, le Sonate di Liszt e Rachmaninov, le Sonate di Brahms, Franck, Rachmaninoff, Shostakovich e Kabalevsky per violoncello e pianoforte, opere di Schumann, Brahms e Zemlinsky per violino e pianoforte, oltre a composizioni originali per due pianoforti a otto mani.
 

CLAUDIO PROIETTI La sua attività concertistica, come solista, camerista e collaboratore di cantanti, è dedicata in massima parte al repertorio moderno e contemporaneo. Nel 1989 fondò E.CO. Ensemble per l’Esperienza Contemporanea con cui ha partecipato ai più importanti festival e stagioni in Italia, Europa e Sud America proponendo, sempre senza direttore, i capolavori del Novecento storico accanto alle opere più significative dei maestri della modernità e ai lavori dei massimi compositori viventi spesso in prima esecuzione. Ha poi collaborato con strumentisti e cantanti di rilievo internazionale, suonando per le maggiori società concertistiche italiane, e realizzato innovativi spettacoli insieme a importanti jazzisti, musicologi, filosofi, attori, coreografi, artisti visivi. Particolarmente fortunata e apprezzata è l’attuale attività in duo con il pianista Maurizio Barboro, il soprano Valentina Coladonato e il mezzosoprano Silvia Regazzo. È invitato regolarmente alle trasmissioni di RAI Radio3. Ha realizzato vari cd con opere di Liszt, Bartók, Schoenberg, Eisler, Poulenc e prime registrazioni mondiali di composizioni di Mario Castelnuovo-Tedesco e Fernando Lopes-Graça che hanno sempre ricevuto eccellenti accoglienze da parte del pubblico e della stampa specializzata di tutto il mondo. È stato docente di pianoforte e direttore del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova. Dall’a.a. 2018/19 insegna “Esperienze musicali del Novecento” nel dipartimento Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa.
 

GIANLUCA VERLINGIERI “Talent exceptionnel” secondo Radio France, Gianluca Verlingieri è attivo sulla scena internazionale grazie ad esecuzioni di sue musiche presso prestigiose sedi e festival quali INA-GRM di Parigi, Italian Academy della Columbia University di New York, Parco della Musica di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Festival International d’Art Lyrique di Aix-en-Provence, Staatsoper di Berlino, Thomaskirche di Lipsia, Cattedrale di Ginevra, ARD German Radio Days e molti altri palcoscenici in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Scozia, Danimarca, Belgio, Slovenia, San Marino, Grecia, Messico, Stati Uniti, Brasile, Nuova Zelanda e Australia. Largamente premiata in Europa e negli USA, la musica di Verlingieri è regolarmente eseguita da solisti ed ensemble affermati a livello internazionale, nonché da giovani artisti emergenti. Sue composizioni sono state trasmesse in diversi paesi e incise su CD e DVD da etichette quali la tedesca NEOS Music, la giapponese Da Vinci Classics, la svedese BIS Records, l’olandese ESC.REC., le italiane EMA Records e Limen Music. È stato invitato a tenere conferenze sulla sua musica in diverse istituzioni internazionali, tra cui la Liszt Academy di Budapest e il China Conservatory di Pechino.

 

Tutti i dettagli sono disponibili nei pdf scaricabili.

Per info riguardante la prenotazione e/o vendita di biglietti serali potete contattarci ai seguenti recapiti:
ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE ELLIPSIS - Via Taramelli 2/D - Sassari
Tel. 079-298371 / Cell. 339-2206362
ellipsis.prenotazioni@yahoo.com  ellipsismusica@yahoo.it

Acquisto su biglieteria online: https://www.anyticket.it/anyticketprod/default.aspx?partner=ELPS

 

SERALI INTERO EURO 10 - RIDOTTO OVER 60, UNDER 25 E STUDENTI CONSERVATORIO E UNIVERSITARI CON CARD UNISS EURO 8

NORMATIVE VIGENTI IN TEMA DI COVID-19
SI RICORDA CHE L’ACCESSO IN SALA SARÀ CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE IN OTTEMPERANZA ALLE NORME VIGENTI AL MOMENTO DELL’EVENTO.
Sarà consentito l’accesso in sala esclusivamente su esibizione di certificazione verde covid-19 di avvenuta vaccinazione o di avvenuta guarigione (Super Green Pass fatta eccezione per i minori di 12 anni) oppure di idonea certificazione medica di esenzione o esclusione dalla campagna vaccinale, e documento di identità.
Ogni spettatore è tenuto a:
- indossare la mascherina durante tutto il tempo di permanenza in Sala concerti (come previsto dal Decreto- Legge 24 dicembre 2021, n. 221, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2);
- mantenere il distanziamento interpersonale di 1 metro quando non si occupa il proprio posto a sedere;
- evitare gli assembramenti nelle situazioni in cui questi si possono verificare
Le disposizioni sopra indicate potranno subire variazioni a seguito di eventuali aggiornamenti delle normative vigenti in tema di Covid-19

Copyright © Associazione Culturale Musicale Ellipsis

  • Via Taramelli 2/D - 07100 Sassari (Italy)
  • C.F. (P. IVA): 01673000905
  • Tel/Fax: +39 079 298371
  • Cell: +39 339 2206362
  • E-mail: ellipsismusica@yahoo.it