CHRISTOPH HARTMANN DEI BERLINER PHILHARMONIKER PER LA PRIMA VOLTA A SASSARI

Data inizio evento: 
Martedì, 7 Maggio, 2019
Luogo evento: 
Sassari, Sala “Pietro Sassu” Conservatorio Luigi Canepa

CHRISTOPH HARTMANN DEI BERLINER PHILHARMONIKER PER LA PRIMA VOLTA A SASSARI: IL FAMOSO OBOISTA GIOVEDÌ IN SALA SASSU PER I CONCERTI DI PRIMAVERA DELL’ELLIPSIS

Imperdibile appuntamento per la stagione "I Concerti di Primavera" giovedì 9 maggio, ore 21, alla Sala “P. Sassu” del Conservatorio: è protagonista Christoph Hartmann all’oboe, accompagnato da Mauro Masala al pianoforte. 
CHRISTOPH HARTMANN è uno dei più grandi virtuosi ed eclettici oboisti del momento. L’oboe è, per lui, lo strumento perfetto per manifestare la sua passione per la musica, iniziata quando aveva solo 10 anni. Studia con Georg Fischer presso il Conservatorio di Augsburg e dopo la laurea, nel 1984, continua la sua formazione presso l'Università di Musica e Spettacolo di Monaco di Baviera con Günther Passin, ottenendo il master in Oboe e in Musica da camera. Nel 1991 diventa Primo oboe della Filarmonica di Stoccarda e nel 1992 entra a far parte della Berliner Philharmoniker Orchestra. Dal 1993 insegna presso l’Orchestra Academy of Berliner Philharmoniker. Christoph Hartmann ha vinto numerosi premi in prestigiosi concorsi internazionali a Tolone, Ginevra e Tokio. Attualmente svolge un’intensa attività concertistica come solista in Europa, Asia e Stati Uniti. Il cd la “Fantasia Italiana”, pubblicato da EMI, ha avuto un enorme successo di critica e pubblico in tutto il mondo, contribuendo alla riscoperta del quasi dimenticato oboista palermitano Antonio Pasculli (1842-1924), i cui manoscritti sono stati ritrovati proprio da Christoph Hartmann in una biblioteca italiana. Appassionato maratoneta e ciclista da corsa ha dedicato a questo compositore una linea di biciclette da lui realizzata. Christoph Hartmann suona un prestigioso oboe Roland Dupin.
MAURO MASALA ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Musica di Sassari e contemporaneamente sotto la guida di Massimo Pradella a Roma. A 18 anni si è diplomato in pianoforte col massimo dei voti iniziando la carriera concertistica. Si è diplomato, sotto la guida di L. Pelosi, in Musica Corale e Direzione di Coro al Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia. Ha vinto numerosi concorsi pianistici tra i quali il I Premio assoluto al Concorso Schubert e il Premio speciale per la migliore interpretazione di un brano di Ennio Porrino al Concorso Porrino. Ha inciso per la “NUOVA ERA” un CD su l’opera pianistica di Erik Satie, ottenendo un lusinghiero successo di critica (Amadeus, CD Classica, radioRAI3, l’Unione Sarda, le riviste americane Fanfare e American Record Guide) e per la casa discografica DINAMYC l’opera pianistica “l’Art de Varier”(tema con 57 variazioni) di Antonin Rejcha, in prima esecuzione mondiale, ottenendo anche con questo disco un lusinghiero successo di critica (Le Monde de la Musique, Brazilian Time, La Nuova Sardegna, La Stampa, il Secolo XIX, Klassik-Heute). È docente di ruolo presso il Conservatorio di Musica di Sassari.
Interessante e raffinato il programma che spazia da Theodore Lalliet (“Souvenir de Berlin” op. 19) a Benjamin Godard (Scènes écossaises op. 138), la Sonata op. 94 del compositore vivente giapponese Kenichi Nishizawa, Solo de Concert di Charles Colin, con una puntata nel barocco di Georg Philipp Telemann con la Fantasia n. 12 in Sol minore per oboe solo, e, a chiusura della performance, la “Fantasia sull’opera Poliuto di Gaetano Donizetti” di Antonio Pasculli, in assoluto uno dei brani più difficili della letteratura oboistica, dove Hartmann avrà modo di far sentire le sue doti di grande virtuoso.
La rassegna, giunta alla diciassettesima edizione, è organizzata dall’Associazione Culturale Musicale Ellipsis in collaborazione col Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” e il Liceo Musicale “Domenico Alberto Azuni”, ed è patrocinata e sostenuta dal MIBACT, dalla Regione Autonoma della Sardegna, dal Comune di Sassari e dalla Fondazione di Sardegna.

THEODORE LALLIET       “Souvenir de Berlin” op. 19
BENJAMIN GODARD         Scènes écossaises op. 138
                                                   Légende pastorale
                                                   Sérénade à Mabel
                                                   Marche des Highlanders

KENICHI NISHIZAWA         Sonata op. 94
                                                  Moderato flessibile
                                                  Allegretto
                                                  Andante moderato - Allegro vivace
* * *

CHARLES COLIN                      Solo de Concert
GEORG PHILIPP TELEMANN Fantasia n.12 in Sol minore per oboe solo
ANTONIO PASCULLI                 Fantasia sull’opera “Poliuto” di Gaetano Donizetti

Copyright © 2015 Associazione Culturale Musicale Ellipsis

  • Via Taramelli 2/D - 07100 Sassari (Italy)
  • C.F. (P. IVA): 01673000905
  • Tel/Fax: +39 079 298371
  • Cell: +39 339 2206362
  • E-mail: ellipsismusica@yahoo.it